Mi manda Rai Tre logo Rai
 
Link Utili
  E-Mail Stop Truffe  
   
   
   

 

I temi della puntata
  Riconoscimento maternitÓ  
     
  166 Offre lavoro  
     
  Palazzo a rischio  
     
  La guida europea  
     

 

 

 

 

mercoledý 11 aprile 2001
 
La guida europea
 

La cassetta della posta ogni giorno e' sommersa da annunci pubblicitari, offerte commerciali di vario genere, promozioni. qualche volta siamo sedotti dalle proposte che ci arrivano per corrispondenza e ci ritroviamo coinvolti in questioni affatto convenienti ne' tantomeno trasparenti. E allora, sono guai.

Intervista a frate Francesco del convento di Sant'Antonio dei frati minori a Pietrafitta (Cosenza).

Frate Francesco ha riempito un modulo in lingua inglese proveniente da Barcellona, intestato European City Guide, credendo che in questo modo il convento francescano sarebbe stato inserito in una guida turistica europea aprendo le sue porte ai visitatori. Solo dopo ha realizzato che dietro questa offerta si celava un'amara sorpresa.

Ospiti:

foto sig. PalmieriVincenzo Palmieri di Sala Consilina, Salerno.

"Ho una ditta di servizi informatici che presta consulenze per organizzare missioni e attivita' commerciali anche all'estero. Nel dicembre del 2000 arrivo' in ufficio un modulo in inglese intestato appunto 'European City Guide'. Proveniva da Barcellona. Deve sapere che nella nostra ditta arrivano spesso moduli con questa grafica, con la stessa impostazione, e sono modelli per data base di Internet assolutamente gratuiti. Lo schema e' molto semplice. Riempendo il modulo si ha la possibilita' di veder pubblicati i propri dati su una guida professionale e su una directory su Internet. Basta rispedirlo adeguatamente compilato nella busta allegata predisposta dalla societa'. Infine ci sono i ringraziamenti per la cooperazione. Il tutto e' architettato molto bene perche' l'utente ha l'impressione di collaborare semplicemente alla realizzazione di un indirizzario europeo. Infatti nella parte inferiore c'e' una lista di attivita', bisogna sbarrare quella in cui l'interessato opera. Tutto qui, apparentemente..
Ho riempito il modulo e l'ho rispedito. Dopo circa due mesi e' arrivata l'amara sorpresa: una bella fattura di 1.388.450 lire. Sono caduto dalle nuvole perche' andando a rileggere il modulo con maggiore attenzione mi sono accorto che sotto, in piccolo, c'era scritto che firmando si sottoscriveva un contratto dal costo di 717 euro e che il contratto si riteneva automaticamente valido per altri due anni, sempre al costo annuale di circa 1.400.000 lire.
Ho cercato su Internet il sito di questi signori spagnoli e ho scoperto che oltre 2.500 aziende italiane sono state inserite nel data base. .Ho provato a telefonare ad alcuni nominativi e tutte le persone contattate mi hanno confermato di essere caduti dalle nuvole, proprio come me, all'arrivo della fattura. Cosi' ho iniziato ad inviare e mail alle persone inserite nel sito. 507 aziende mi hanno risposto che non erano consapevoli di dover pagare 717 euro e solo 16 se ne erano rese conto al momento della firma.
Naturalmente ho provveduto subito a disdire tramite raccomandata il contratto. Purtroppo la societa' non desiste facilmente e invia continui solleciti di pagamento. Nel frattempo ho creato un link sul mio sito che si chiama 'stoptruffe@ecomy.com' affinche' chiunque sia caduto in questo tranello possa trovare informazioni utili e possa contribuire a smascherare questa societa'."


foto sig SechiSalvatore Sechi di Cabras, Oristano.
"Sono stato contattato da un'altra societa' che opera proprio come questa di Barcellona, proponendo l'inserzione nella 'prima guida europea della citta'. La societa' si chiama Tour & Travel Guide ed opera nel Liechtestein. Qui qualcuno ha avuto la stessa idea degli altri signori spagnoli: realizzare una guida, distribuita non si sa da chi e dove, a un costo carissimo, costo oltretutto carpito con l'inganno. Io ho un negozio di ferramenta e articoli per la casa a Cabras un piccolo centro di circa 8000 abitanti, e non avevo nessun interesse che potesse giustificare una spesa elevata come quella richiestami, pero' quando e' arrivato il modulo l'ho letto davanti a mia moglie e ad un amico e poiche' pareva evidente che il servizio offerto fosse gratuito, mi sono detto: perche' non firmare?"

foto moduloGuardiamo il modulo:
Ci sono due elementi che confondono i destinatari: in alto "non si contrae alcun impegno rispedendo il modulo correttamente compilato"; poco oltre viene specificato che la societa' sta raccogliendo informazioni per la prima guida europea e ringrazia per la completa cooperazione. Solo in basso con caratteri minuti, c'e' scritto: "ordine" e alcune righe che contengono le clausole contrattuali.

Abbiamo contattato le due societa': quella spagnola e quella del liechtestein. Hanno inviato entrambe un fax:
l'amministratore della European City Guide di Barcellona ci comunica che nel loro formulario appaiono chiaramente le condizioni che regolano il contratto, rilasciato in duplice copia in modo che il cliente abbia la possibilita' di recedere. Ma naturalmente, osserviamo noi, nessuno decide di farlo finche' non riceve la fattura, quando ormai, a giudizio della ditta, il tempo per risolvere il contratto e' scaduto.

La Tour e Travel Guide di Triesen nel principato del Liechtestein ci scrive invece: "Con il nostro formulario offriamo da un lato la possibilita' di passarci delle informazioni circa l'attivita' svolta, per poter aggiornare la ns. banca dati.. dall'altro lato diamo l'opportunita' di piazzare un ordine di inserzione. Chi riempie la parte superiore del modulo aggiorna solamente i dati sul formulario, chi invece riempie anche la parte inferiore, ci passa l'ordine per l'inserzione nella ns. guida".

Interviene Anna Bartolini:

 
 
 
 
 
Ultima puntata
 
Archivio
 
L'opinione